Ecco i quattro principali motivi per cui dovresti iniziare a raccontare la tua esperienza. Sento dire spesso “Chi vorrebbe leggere delle mie lotte, dei miei successi o di tutte le cose che ho vissuto e vivo ogni giorno?” – credimi, ci sono molte persone che vorrebbero leggerlo e tu saresti molto di aiuto a loro

 

  1. Raccontare per capire

Raccontare la tua storia, in qualunque modo, è un ottimo modo per riflettere su ciò che è accaduto e sta accadendo. Scrivere è un ottimo modo per prenderti del tempo e riflettere veramente su come stai, come ti senti e che direzione sta prendendo la tua vita. A volte, quando ci prendiamo il tempo per guardare con un occhio diverso ciò che stiamo vivendo, vediamo le cose in un modo nuovo, un modo a cui non avevamo pensato finora. Può aiutarci a capire il perché di alcune nostre difficoltà o scelte. La nostra vita spesso è un tran tran molto veloce tra i mille impegni quotidiani e quando troviamo veramente il tempo per riflettere?

Siedersi, riflettere e scrivere può servire proprio a questo.

 

  1. Aiutare e supportare gli altri

Non solo aiuti e guarisci te stesso, ma ispirerai e sosterrai gli altri condividendo la tua esperienza. Immagina l’ultima volta che ti sei sentito davvero solo nella tua vita. Non sarebbe stato fantastico se tu avessi saputo che molte altre persone là fuori che avevano già superato le stesse difficoltà? O ancora meglio se avessero condiviso  come lo avevano superato? Se non avevi qualcuno a cui poterti ispirare, hai la possibilità di essere questa persona per qualcun altro condividendo la tua storia. Dai la possibilità a qualcuno che sta attraversando quello che hai già vissuto e offri loro una guida o almeno una compagnia. A volte è già sufficiente sapere che non siamo soli con le nostre lotte, non è vero? Quindi sapere che le persone ce l’hanno fatta con successo, è ancora più confortante.

 

  1. Parla anche di argomenti scomodi!

Alcuni argomenti sono carichi di giudizio, vergogna o qualcos’altro che induce le persone a evitare di condividere ciò che hanno vissuto. Quando è stata l’ultima volta che ti sei vergognato di qualcosa? Non sarebbe bello avere qualcuno o un posto in cui poter semplicemente parlare o di questo argomento? La nostra società è piena di argomenti che sono carichi di vergogna e simili. Dipendenza di qualsiasi tipo, disturbi alimentari, depressione, aborto, politica, sesso, religione, violenza domestica, spiritualità – l’elenco potrebbe continuare all’infinito. E alcuni di questi temi fanno parte di tutte le nostre vite in un modo o nell’altro, eppure può essere così difficile parlarne apertamente o raccogliere e scambiare informazioni.

Persone come Tony Robbins, che ispirano e aiutano milioni di persone, hanno condiviso la loro storia su un’infanzia violenta, droghe e simili. Gary Vaynerchuk, che è arrivato negli Stati Uniti come immigrato, condivide le sue lotte, ispira e aiuta milioni di persone. Ariana Huffington, Oprah Winfrey, Maya Angelou – donne con storie, piene di sfide che hanno superato. Cose che non possiamo nemmeno immaginare, hanno condiviso la loro storia e aiutato milioni di persone con essa. Per fortuna ci sono molte più persone come loro ma non abbastanza. Tutti hanno qualcosa in comune. Tutti dovremmo pensare che se condividere la nostra storia può aiutare almeno una sola persona, ne sarà valsa la pena.

 

  1. Ispira gli altri a fare altrettanto

Raccontare apertamente la tua storia, possederla e mostrare al mondo dove ti ha portato, consentirà anche agli altri di parlare. Pensa all’esempio recente del movimento “me too”. Una persona ha iniziato ad aprire la conversazione, altri ancora si sono uniti e all’improvviso è diventato un movimento noto a livello internazionale. O quando i bambini furono separati dai loro genitori dal governo degli Stati Uniti, nel giro di pochi giorni, l’intero pianeta stava facendo tutto ciò che era in loro potere per fermarlo. Solo perché alcuni hanno parlato e condiviso ciò che stava accadendo. Nel condividere le nostre storie c’è molto più potere di quanto pensiamo. Ognuno può essere un modello, dobbiamo solo decidere quale tipo di modello vogliamo essere. Cosa vogliamo insegnare alle persone che ci circondano? In che modo vogliamo ispirarli? Perché lo facciamo tutti in maniera consapevole o meno. Le persone ci ascoltano e ci vedono. E ogni volta che lo fanno, abbiamo la possibilità di insegnare loro qualcosa.

Inizia adesso!

Mentre affronti questa sfida raccontala sul nostro gruppo Facebook, lo abbiamo creato proprio per questo. Racconta quali sono le tue difficoltà, ma anche i tuoi benefici e potrai confrontarti con gli altri “sfidanti” e anche essere di aiuto o ispirazione a qualcuno di loro!